Pole Fitness in breve

 

Mix tra ginnastica e danza, questo sport si pratica con una pertica, o palo, e si basa sull’esecuzione di figure acrobatiche che, unite tra loro, creano una coreografia a ritmo di musica. Viene svolta in palestre, o “studios” e, purtroppo, troppo spesso viene confusa con la lap dance praticata negli strip club.

La Pole Fitness è una vera disciplina sportiva molto completa, grazie alla quale si sviluppano forza, coordinazione, scioltezza, agilità, resistenza e sensualità, tutte qualità che si perfezionano di allenamento in allenamento. Essa, dunque, permette di allenarsi divertendosi e rappresenta una valida alternativa ai comuni esercizi in palestra.

È uno sport per entrambi i sessi, che porta a sorprendenti miglioramenti in breve tempo. Provare per credere!

 

Brevi cenni storici

 

Nata negli anni ‘20 in Canada, la Pole Fitness trova le proprie origini in arti come “il palo cinese” o “il Mallakhamb”, una danza indiana che viene praticata ancora oggi. Essendosi sviluppata principalmente negli anni ’50 in parallelo ad attività come il burlesque e lo spogliarello, ancora oggi soffre di una brutta – ma del tutto sbagliata! – reputazione. Sono stati gli anni ’70 e ’80 a regalare a questa disciplina sportiva il primo, vero salto di qualità, a partire dagli Stati Uniti, per poi propagarsi anche in Inghilterra e in Australia, dove ha riscosso un grandissimo successo.